Incontro sul tema L'uovo: dalla natura al simbolo

Immagine lista: 
28/03/2018
Museo Civico di Zoologia

Incontro a cura di Sergio Guarino e Carla Marangoni

La Pasqua alle porte è l’occasione per una riflessione su un “oggetto” così presente nella nostra quotidianità, attraverso il linguaggio, la cucina, l’arte, etc. L’incontro sarà una introduzione alla conoscenza dell’uovo, partendo dagli aspetti biologici per poi indagare sui diversi significati che l’uomo gli ha attribuito nel corso dei secoli.  

​#educaroma

Omne vivum ex ovo, ogni vivente esce dall’uovo. In questo comune detto è raccolta tutta l’importanza di questa cellula particolare che assicura la continuità della vita e alla quale sono legati numerosi simbolismi. 
Dal punto di vista biologico, l’uovo è una cellula germinale, o sessuale, perché ad essa è collegata la  principale prerogativa degli esseri viventi: la riproduzione. L’uovo possiede  forme e caratteristiche molto particolari, che sono enormemente diversificate all’interno del Regno animale. Una serie di esempi illustreranno le analogie e le differenze tra le diverse specie, che rappresentano il frutto dell’adattamento all’ambiente e dell’evoluzione biologica.
Nel mondo dell’arte, l’uovo acquista un particolare rilievo a partire dal Rinascimento, con la presenza eclatante e simbolica di un uovo appeso a un filo nella Pala di Brera (o meglio la Sacra Conversazione con Federico da Montefeltro) dipinta da Piero della Francesca nel 1472er la chiesa di San Bernardino a Urbino: in questo caso, l’uovo dovrebbe costituire un riferimento al concepimento e all’integrità verginale di Maria. Sarà poi Velázquez nella Vecchia che frigge le uova del 1618 a codificare l’inserimento dell’uovo nel genere della Natura morta.
La connessione con il tempo pasquale ha ovviamente convogliato la creatività di una serie di artisti e artigiani, ma solo con le celebri uova Fabergé – realizzate dal 1885 fino alla prima guerra mondiale - questo tipo di produzione acquista fama universale.
Nel corso del Novecento, l’uovo è stato spesso al centro della creatività artistica, da Salvator Dalì a Lucio Fontana (La fine di Dio) fino a una recente opera di Jeff Koons (Cracked Egg 1).

Prenotazione obbligatoria
Partecipanti: 
massimo 100 persone
Info e prenotazioni: 060608 (tutti i giorni 09.00 - 19.00)
Modalità di ingresso: visita ed ingresso gratuiti

Informazioni

Lieu Museo Civico di Zoologia
Informations

È previsto il rilascio dell’attestato di formazione.

CREDITI FORMATIVI

Sapienza Università di Roma
La partecipazione a cinque incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Studi storico-artistici (triennale); Storia dell’arte (magistrale); Storia, Antropologia, Religioni (triennale); Scienze storiche (Età moderna-Età contemporanea / magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

Università degli Studi Roma Tre
 La partecipazione a sei incontri, attestata, dà diritto agli studenti dei Corsi di: Scienze dell’Architettura (triennale); Architettura-Progettazione architettonica
(magistrale); Architettura-Progettazione urbana (magistrale); Architettura-Restauro (magistrale), al riconoscimento di due crediti formativi universitari.

Accademia di belle Arti
La partecipazione ad otto incontri, attestata, dà diritto agli studenti al riconoscimento di due crediti formativi.

Typologie
Meeting
Réservation obligatoire

Eventi correlati

Il n'y a pas des activités en cours.
Il n'y a pas d'activités en programme.
20171010
240567
Musei in Comune
10 Octobre - 19 Mai 2018
Rencontres pour les enseignants et les étudiants